Download PDF
  • Domenico Lorenzo Urso
  • Review

Gli antileucotrieni nel trattamento dell’asma acuto

  • 3/2012-Settembre
  • ISSN 2532-1285

Domenico Lorenzo Urso, Daniele Vincenzo, Lorenzo Formaro

Abstract Acute asthma exacerbations are one of the most frequent reasons to visit the emergency department. Current standardtreatments for acute asthma, including supplemental oxygen, short-acting inhaled bronchodilator and systemic corticosteroids, are inadequate for rapid and sustained improvement in a significant proportion of patients. The antileukotrienes,a relatively new class of drugs, have a role in the treatment of chronic asthma. Their relatively rapid onset of action afterendovenous or oral administration and their additive effect to β2-agonists lead to the hypothesis that they might be ofbenefit in acute asthma. This review examine for the effect of antileukotrienes in the treatment of acute asthma. Sintesi L’asma acuto costituisce una delle cause più frequenti di accesso al Dipartimento di Emergenza. Il trattamento farmacologico dell’asma acuto basato sulla somministrazione di ossigeno, di farmaci broncodilatatori β2 agonisti e anticolinergici a breve durata d’azione per via inalatoria e di corticosteroidi per via sistemica è, in alcuni casi, inadeguato a garantire un rapido e duraturo miglioramento dei sintomi. Gli antileucotrieni costruiscono una relativamente nuova classe di farmaci la cui efficacia è documentata nel trattamento dell’asma cronica. La rapidità d’azione degli antileucotrieni dopo somministrazione per via orale o endovenosa e la loro sinergia d’azione con i β2 agonisti consente di ipotizzare che essi potrebbero essere efficaci nel trattamento dell’asma acuto. Questa review ha lo scopo di valutare gli studi disponibili sull’efficacia degli antileucotrieni nel trattamento dell’asma acuto.